IL KIT FILTRO FUMI "NO SMOKE DS"

Sistemi Filtro Fumi in sovrappressione
per zone filtro a prova di fumo

 

Certificato D.M. 30 Novembre 1983   |   Conforme EN 50271-2 e 3 parr. 4.3

Il Kit "NO SMOKE DS" per filtri a prova di fumo consiste nel quadro di comando (A) contenente la centrale di comando antincendio completa di gruppo di continuità, dal pressurizzatore (B) pressurizzatore singolo portata 1130m3/h o pressurizzatore doppio con portata 2260m3/h, e da una condotta antincendio (C) EI 120 a sezione circolare con protezione antincendio, in alternativa rettangolare extra piatta. La norma prevede il funzionamento in continuo (sempre accesso) ma il M.I. ha chiarito attraverso il "Quesito Ministeriale del 29.11.2012" che senza ricorrere all'Istituto della deroga con semplice autorizzazione dei VVF si possono realizzare zone filtro a prova di fumo con funzionamento azionato da allarme antincendio comandato da rilevatori di fumo. - Per cui il quadro di comando “NO SMOKE DS” può essere collegato: a una centrale a zone di un impianto antincendio puntiforme con segnale antincendio comandata dai rilevatori di fumo e pulsanti antincendio della singola zona sulla quale è collegata anche la zona filtro fumo oppure - Il quadro di comando “NO SMOKE DS” per filtri a prova di fumo fa già per singola zona filtro fumo da centrale antincendio per il collegamento di 4 rilevatori di fumo locali in caso non sia in campo una centrale antincendio puntiforme (a richiesta versione per collegamento per quantità maggiore di rilevatori). Il Kit filtro fumo “NO SMOKE DS” per filtri a prova di fumo sia che venga collegato ad una centrale antincendio puntiforme oppure che venga utilizzato da singola centrale antincendio prevede il funzionamento a porte antincendio chiuse oppure aperte. Ovvero consente il collegamento nelle versioni standard fino a 4 elettromagneti e 4 rilevatori per tenuta aperta di porte antincendio che sono dislocate nella zona filtro fumo facendo funzione di singola centrale antincendio con rilevatori locali e con elettromagneti per impianto con porte aperte. - Il collegamento con porte antincendio aperte è particolarmente indicato per le zone filtro fumi a passaggio intensivo di utenti, esempio: da posteggio vetture al piano superiore supermercato, centro commerciale, banche, etc. - Il kit filtro fumi “NO SMOKE DS” per filtri a prova di fumo inoltre può essere ordinato con pressurizzatore regolabile temporizzato all’apertura della porta di accesso nel caso della zona filtro fumi a porte chiuse che suddivide ambienti industriali maleodoranti od a rischio di deflagrazione. -Il Kit “NO SMOKE DS” per filtri a prova di fumo può essere addizionato con un pressostato differenziale quale dispositivo di misurazione di sovrappressione. Ovviamente in caso di segnale antincendio qualsiasi sia il collegamento effettuato con o senza blackout in corso il kit filtro fumi “NO SMOKE DS” manda mantenendo in pressione (0,3m/bar) la zona filtro fumo per oltre 120 minuti, anche senza tensione di rete, impedendo che durante l’esodo di emergenza all’apertura delle porte antincendio di accesso della zona filtro fumi penetri il fumo dell’incendio nel successivo ambiente compartimentato tramite la zona filtro fumi stessa. - Il pressurizzatore manderà in sovrappressione la zona filtro a prova di fumi aspirando aria non contaminata dal fumo e dai gas dell’incendio dall’esterno o da zona sicura tramite la condotta d’aspirazione EI 120 DS STOP FIRE. La condotta di aspirazione DS STOP FIRE è costituita da una tubazione a sezione tonda o rettangolare metallica con protezione flessibile in wrapping antincendio in quanto è noto che le tubazioni in PVC già anche nel primo rammollimento a 80°C dovuto alla temperatura emanano vapori tossici. - CALCOLI DI VERIFICA AERAULICA. Oltre che consegnare la dichiarazione di conformità del sistema secondo D.M. del 30 Novembre 1983 dell’Istituto Giordano e la certificazione secondo EN 1366- 1 EI 120 per le condotte, viene fornito in fase di preventivo quindi definitivamente di fornitura il necessario calcolo di verifica aeraulico dato che la situazione in campo per singola zona filtro non può necessariamente essere identica alla situazione sperimentale variando la quantità e dimensioni delle porte, la lunghezza della condotta e la quantità delle curve, per cui viene così valutata la sezione della condotta da utilizzare e la portata in m3/h del pressurizzatore da utilizzare per garantire la pressione di 0,3mbar richiesta dal D.M. del 30 novembre 1983.
A  QUADRO DI COMANDO ﷯ B  PRESSURIZZATORE ﷯ C  CONDOTTA CIRCOLARE CERTIFICATA EI 180 ﷯ C  CONDOTTA RETTANGOLARE CERTIFICATA EI 180 ﷯
Ds Dictator Srlu | P.Iva 06612130150